11 OF THE HOTTEST GRAPHIC DESIGN TRENDS

Nel mondo in continua evoluzione del graphic design, rimanere al passo con gli ultimi trend è essenziale per creare progetti rilevanti e all’avanguardia. Con l’avvento di nuove tecnologie e cambiamenti culturali, il panorama del graphic design è in costante mutamento, offrendo stimoli creativi e nuove prospettive per i designer di tutto il mondo. 

Essere aggiornati sulle tendenze del graphic design aiuta a creare progetti che comunicano e si connettono al pubblico in modo tempestivo. Infatti, seguire e comprendere questi trend darà l’impressione al tuo pubblico che sei coinvolto nell’evoluzione degli interessi dei consumatori.

1. Diversità e inclusione

Nel 2024, stiamo assistendo a un notevole avanzamento verso una rappresentazione più inclusiva, sebbene la diversità e l’inclusione dovrebbero essere considerate uno standard del settore e non solo una tendenza passeggera.

È essenziale rappresentare le persone in modo autentico e realistico, anche quando non rispecchiano gli standard imposti dalla società.

I designer stanno abbracciando la diversità in tutte le sue sfaccettature, cercando di evidenziare i molteplici aspetti, punti di vista e stili di vita delle persone diverse nel mondo. La forza della nostra società risiede nelle varie visioni della vita che la compongono. Perché non celebrarle?

Behance: Cores da Diversidade

Behance: iFood

2. Surrealismo 3D

L’avvento dell’Intelligenza Artificiale ha portato con sé un nuovo trend: si osservano ambientazioni e prodotti caratterizzati da un design dallo stile surreale e futuristico, con un aspetto che sembra provenire direttamente dal mondo Cyberpunk.

Midjourney e Open AI, tool basati sull’AI, rendono accessibili queste grafiche alla velocità di un clic. Questo trend può essere ideale per annunci pubblicitari o poster, per i social media o ancora per il web design. 

Behance: Printing Yoodle

Behance: Abstract 3D Motion Set Pieces

3. Nostalgia anni ’70

Quest’anno i designer si stanno lasciando ispirare dallo stile funk tipico degli anni ’60 e ’70. Immaginate palette di colori retrò e sbiaditi e illustrazioni realizzate a mano.

Nel 2024, alcuni individui cercano rifugio nella semplicità dei tempi passati. Con l’incredibile sviluppo tecnologico in corso, molte persone si sentono sopraffatte. È per questo che stiamo assistendo alla rinascita delle fotocamere Polaroid e della pellicola, nonché a un ritorno di grafiche e colori più semplici.

Behance: EL SOL

Behance: Rosemary Cafe

4. Composizione massimalista

Nel 2023 abbiamo visto un’ondata di massimalismo che ci ha tirato fuori dalla noia delle grafiche standard e poco stimolanti. Ora stiamo assistendo a una svolta verso vere e proprie composizioni massimaliste, così ricche e complesse da ricordare il gioco “Dov’è Wally?”

Gli spazi vuoti diminuiscono mentre i designer riempiono ogni angolo e fessura con colori, forme, caratteri e immagini. Immaginatevi font audaci e di dimensioni imponenti. Combinazioni di colori sfumati e forme che vanno oltre i limiti del design. Questi elementi aggiungono interesse, suscitano curiosità.

Behance: Mango Rage

Behance: Kama Remote Learning Program

5. Tipografia sperimentale

Già dall’anno scorso si è iniziato a sperimentare con i font, ma dal 2024 questo fenomeno sta raggiungendo un livello ancora superiore. Infatti, ora i font vengono utilizzati come punto focale del design.
Il font diventa un vero e proprio strumento di comunicazione visiva: i tradizionali caratteri sans serif vengono messi da parte e i font parlano attraverso la forma e il colore, piuttosto che tramite le parole stesse.
Si sta iniziando a sperimentare fino a che punto sia possibile spingere i limiti della leggibilità pur mantenendo la chiarezza. Cominceremo a notare font più allungati, scritti a mano o addirittura caratteri astratti.
Però attenzione! Sacrificare la leggibilità per un design all’avanguardia vi si può ritorcere contro.

Behance: DRY

Behance: Nice Wave

6. Illustrazioni e animazioni

Nel 2024, inizieremo a vedere loghi disegnati a mano che si trasformano in vere e proprie animazioni: nei loghi (ma non solo) vedremo comparire delle vere e proprie mascotte.

I settori food & beverage (soprattutto quelli artigianali) sono quelli che utilizzano di più queste mascotte. Ma ci sono anche aziende tech che usano questo tipo di design per il loro branding. Le animazioni e i doodles sono una delle principali tendenze del graphic design di quest’anno: si punta a creare una connessione emotiva con le persone ma anche ad aggiungere un senso di divertimento.
Utilizzando caratteri scritti a mano libera, il vostro prodotto avrà una vibe più artigianale e “handmade”.

Behance: The Good Place

Behance: Oatbedient

7. Antidesign

Dopo aver seguito i classici principi di design, i designer stanno intenzionalmente infrangendo le regole per creare grafiche uniche che catturano immediatamente l’attenzione.
Stiamo assistendo a sacrilegi, come insiemi di font con pesi e dimensioni diverse in un’unica frase. I designer stanno adottando composizioni trasversali che cercano di attrarre gli osservatori, spingendoli quasi a inclinare la testa per osservare più da vicino.
In generale questa tendenza non è per i deboli di cuore, però funziona bene per le industrie creative con eventi, gallerie d’arte, bar e festival. Insomma, do your worst!

Behance: NO LIMITS

Behance: Disco Divas

9. Minimalismo vintage

Quest’anno vedremo anche l’adozione di palette neutre e vintage abbinate a font retrò. Immaginatevi di fare un salto indietro nel tempo, visitando una farmacia o una profumeria del passato. Questo trend mira a catturare l’atmosfera delle etichette scritte a macchina o dei timbri di cera.

I designer utilizzano elementi d’epoca in modo minimale ma d’impatto, eliminando tutto ciò che è “superfluo”.

Behance: Isena

Behance: Broken Clover Colonies

9. Gradienti astratti e transizioni di colore

I gradienti producono un effetto fluido che trasforma delicatamente i colori da una tonalità all’altra. Come lo scorso anno, i gradienti continueranno a essere utilizzati, ma questa volta con l’uso di colori neon che conferiscono un aspetto surreale ai progetti, quasi psichedelico.

Behance: Food Results

Per quanto riguarda le transizioni di colore invece, le vediamo principalmente tra due colori complementari. È un ottimo modo per attirare l’attenzione sugli elementi presenti all’interno della grafica senza creare un effetto psichedelico. 

Behance: Goodness Co.

10. “Earth first” design

Con il crescere dell’attenzione alla sostenibilità, i designer stanno inserendo nei loro progetti elementi naturali, texture e palette dai colori “terrosi”. 

I consumatori di oggi considerano la sostenibilità un fattore importante nelle proprie decisioni di acquisto, quindi è fondamentale che anche il design rifletta l’impatto ambientale del prodotto. Questa tendenza è particolarmente adatta per il branding, la progettazione di siti web e il packaging di prodotti alimentari o naturali.

Behance: Airthings

Behance: GreenSmile

11. Forme geometriche

I font, le forme e le composizioni geometriche faranno il loro ingresso nel 2024.
Sembrerebbe che ci sia un desiderio di semplificare le forme che ci circondano: c’è qualcosa di rilassante nel guardare il mondo da una lente più semplice. Forme di tutte le dimensioni e colori compaiono nel branding, nel packaging e nel web design per inaugurare un look audace e contemporaneo.
Anche se questo trend potrebbe non adattarsi a tutti i settori, è perfetta per i progetti che mirano a ottenere un aspetto moderno e avanzato.

Behance: Melez Iced Tea

Behance: Reality in Motion

Ma quale di questi trend vi ispira di più e come pensate possano influenzare il vostro lavoro creativo o le vostre decisioni di acquisto? 

Source:
https://looka.com/blog/graphic-design-trends/